Eventi & Commenti
Eventi
Responsabile Rubrica
Con l'augurio di un santo Natale e un prospero 2015 cerchiamo insieme "l'uomo"
24/12/2014

Quando ero bambino,  a Natale, cercavo l'argilla per farne personaggi del presepe, da adulto ho cercato sempre il lavoro per superare la crisi del dopoguerra e migliorare la vita.

 

Oggi, come faceva l'indigente filosofo Diogene di Sinope, di giorno e con una lanterna accesa, cerco l'uomo. In modo ironico e in gergo popolare, cercare con la lanterna significa cercare qualcosa con estrema cura ed impegno ma che è difficile trovare, per la sua scarsità.

 

Quando Diogene diceva "cerco l'uomo" voleva intendere "l'uomo onesto" che purtroppo lui non trovava perché vedeva l'uomo nei bambini, nei mendicanti e nel comportamento degli animali. (Questi erano, per Diogene, i modelli di vita naturali a cui l'uomo doveva instancabilmente sottoporsi ed esercitarsi attraverso il duro rifiuto delle convenzioni e dei valori tradizionali, rifiuto delle comodità, rifiuto di ogni indagine teorica, assenso alle indagini pratiche, all'esercizio pratico della virtù che consisteva. La teoria di Diogene maturava perché egli essendo uno scettico, smarrito negli artifici e nelle convenzioni della vita sociale, predicava una forma di comportamento il più naturale possibile, nella convinzione che la vita in società avesse corrotto l'essenza autentica dell'uomo.

 

Intanto, a differenza di Diogene io l'uomo onesto lo trovo e ritengo che ce ne siano in quantità. Purtroppo ho notato che questi uomini sono vulnerabili e soggetti a cambiamento di umori e modi di vedere. A questo punto, considerando gli oltre 2350 anni di distanza dall'epoca di Diogene e l'indiscutibile progresso che ha portato la società a un livello del sapere molto più qualificato, mi verrebbe di pensare che Diogene non aveva proprio torto.

 

Questo l'ho dedotto dal fatto che, eccetto i molteplici casi di uomini inflessibili, la maggior parte degli uomini di oggi  non reggono bene le proprie teorie e a volte perdono la loro stabilità e li vedi pendere a volte di qua e a volte di la.

 

Comunque ho molto parlato di questo fenomeno, con i miei libri, con i miei articoli e verbalmente esponendo ai miei interlocutori i miei principi: cosa mi resta da fare? Nulla, io rispetto gli "uomini" che conosco quali "uomini onesti", rispetto anche quelli che credono nella loro teoria anche se si rivelano danni degli altri, e con una frase di Renzo Arbore "'meditate gente, meditate", auguro a tutti Buon Natale nella speranza che il 2015 possa essere prospero di economia e di buone idee per tutti. 

 

                                                                                         giuseppe arbore

DI’ LA TUA, SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO
Per rilasciare un commento occorre essere registrati al portale. Se non sei registrato Clicca qui
venerdì 10 luglio 2020
ews Bruses la Mongolfiera Andria Wellnwss
06 03 14 Caseificio Maldera Corato Executive Center
Cultura Globale Compro /Vendo
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK